Addio Steve

Questo film lo dedichiamo ai folli. Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso. Costoro non amano le regole, spece i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo. Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a  cambiare le cose, perchè fanno progredire l’umanità. E mentre qualcuno portebbe definirli folli noi ne vediamo il genio; perchè solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero.

RIP

ottobre 6th, 2011 @ 09:41 AM • Classificato in IMHO Nessun commento

Android. Ora e subito.

Come molti twitteristi ormai sanno, da poco più di un mese sono diventato un affezionato utente Android. Nonostante il sistema operativo di google sia oggi l’opzione più ovvia per gli amanti del software libero in ambito mobile, per me questa scelta non è stata così scontata. Prima di tutto, come alcuni miei tweet e commenti pre-acquisto dimostrano, il mio cuore è sempre stato abbastanza freddo nei confronti di questa camaleontica creatura. La verità è che Android è tanto potente e aperto quanto frammentario e caotico. Alcune idee sono ottime, ma sul piano dell’usabilità e della presentazione grafica, Android non è certamente una punta di diamante. La mancanza di regole chiare, di un minimo controllo sulla piattaforma da parte di chicchessia trasforma il sistema operativo di casa Google in una bestia abbastanza difficile da trattare. In realtà, come si scopre indagando un po’ più in profondità, ogni produttore ha la propria distribuzione di Android, e spesso l’esperienza d’uso regalata all’utente dipende proprio dalla bontà di questa implementazione. Questo può far capire perché, prima di lanciarmi sull’acquisto di un terminale Android ho a lungo atteso l’arrivo di un’alternativa, da Maemo (che mi ispirava molto di più prima della sua fusione con MeeGo) a WebOS. L’impellente bisogno di uno Smartphone, tuttavia, mi ha convinto ad un certo punto ad optare per la soluzione più realistica. Android non è forse in questo momento la migliore piattaforma in assoluto, ma di sicuro tra quelle libere è quella che offre maggiori garanzie per il futuro. Il fatto che sia costantemente sviluppato e migliorato e le recenti e eccellenti assunzioni da parte di Google, inoltre, fanno ben sperare in miglioramenti. Ergo: non ho comprato un terminale Android per ciò che questo sistema operativo sa fare oggi, ma nell’ottica di una prospettata evoluzione, molto simile a quella a cui abbiamo assistito negli ultimi anni con ubuntu.

Leggi tutto »

giugno 23rd, 2010 @ 07:00 PM • Classificato in IMHO • Tags: , , commenti [9]

Neffscape is back

Wow, è incredibile quanto tempo è passato dall’ultima volta che ho postato un articolo su questo mio blog! Mi scuso con tutti quelli che, iscritti al feed non hanno più avuto mie notizie. Il fatto è che… negli ultimi mesi la mia vita è radicalmente cambiata. Ho finito gli studi e ho trovato lavoro e quanto torno a casa la sera spesso non ho l’energia per dedicarmi alla scrittura. In realtà rimango attivo con le mie passioni informatiche ma quello che provo e le mie opinioni preferisco spesso esprimerle in due parole su Neffscape Live (twitter) o tramite veloci commenti sui Neffscape’s Readings (i miei articoli condivisi di Google Reader).

Tranquilli non ho intenzione di chiudere il blog o di lasciarlo completamente perdere… anzi, vorrei ricominiciare a postare più regolarmente. Purtroppo però non è detto che la cosa funzioni da subito, e per questo vi consiglio di seguirmi anche tramite questi due altri canali che invece sono costantemente aggiornati. Se non avete tempo o voglia di seguire due fonti diverse, potreste provare a seguirmi direttamente su Google Buzz, che aggrega allegramente tutte le mie attività sia su twitter che in google reader…. purtroppo in questo modo non riceverete i tweet nel momento in cui vengono postati. Buzz impiega anche qualche ora per aggiornare la propria timeline e sinceramente non mi soddisfa molto come servizio… per cui non ve lo consiglio ;)

Detto questo, vi saluto e vi ringrazio per i vostri commenti, che non hanno mai cessato di giungere anche in questi mesi silenziosi. Prometto che mi farò vivo più spesso d’ora in avanti. Datemi il tempo di ingranare … Neffscape is back! ;)

giugno 18th, 2010 @ 07:00 PM • Classificato in NEWS • Tags: commenti [3]

Acquistare PC con Ubuntu preistallato? In Italia si può!

Non è proprio una novità, ma per me che sono uno svizzerotto isolato dal resto d’Europa è senz’altro una cosa da invidiare. In Italia, acquistare computer con Ubuntu non solo è possibile, ma è anche conveniente. Come segnala Ivano nella Mailbox, Garlach44 una ditta di Brindisi che vende su Internet portatili e desktop ubuntu powered, sembra offrire infatti una discreta gamma di prodotti… e a prezzi davvero interessanti!

Vi faccio un esempio: un portatile (Wicklow, mostrato nella foto) da 13,3 pollici e 1,63 Kg di peso, con processore Intel Core 2 Duo 1,3 GHz, durata della batteria dichiarata di 7 ore, hard disk da 320 GB, 4 GB di Ram DDR3, Wifi (802.11 n) con modulo 3G integrato, Bluetooth 2.0. 3x USB, 1x eSata (senza, però unità ottica) costa solo 679 euro (993 CHF) con 2 anni di garanzia. Insomma veramente niente male, almeno come prezzo! Sarebbe carino sapere se questa ditta effettua spedizioni anche all’estero (magari montando delle tastiere con layout diverso da quello italiano). Potrebbe essere l’inizio di un business internazionale! ;)
Per caso c’è qualcuno di voi che ha già comprato uno di questi prodotti? Sono di qualità? Conoscete altre ditte concorrenti che offrono un servizio simile? Sarebbe veramente interessante avere una lista di rivenditori svizzeri e italiani che assemblano e vendono macchine con linux preinstallato! Se la qualità dei prodotti fosse davvero buona forse si potrebbe pensare di promuoverle un po’!

Scusatemi, resterei volentieri qui con voi a parlare di tecnologia… ma da buon svizzero devo tornare a fare i buchi nel formaggio… chissà quando arriveranno da noi proposte simili!

AGGIORNAMENTO: 3.1.2009
Dopo aver contattato Garlach44, ho avuto conferma di quanto prevedevo: per noi svizzeri, almeno per il momento, niente da fare. Nella mia mail, inviata qualche giorno fa, avevo chiesto a Garlach44 di farmi sapere se sarebbero stati disposti a esportare i loro PC ubuntizzati oltreconfine, almeno nella regione italofona in cui abito dove non esistono altre ditte che offrono lo stesso servizio. Purtroppo la risposta della ditta di Brindisi è stata avversa: possono esportare solo nell’Unione Europea, e poco importa che esistano accordi bilaterali tra Svizzera ed UE, che dovrebbero semplificare i rapporti commerciali con la Penisola: per il momento la risposta è “niet”.
Garlach44 ha però precisato che in futuro le cose potrebbero cambiare. In teoria, non dovrebbero esserci neanche molti problemi a fornire hardware con layout di tastiera svizzero. Vi terrò aggiornati in questo post (e via Neffscape Live) qualora le cose dovessero cambiare: i costruttori come Garlach44, che hanno il coraggio di vendere un prodotto diverso e ottimizzato per il pinguino meritano la nostra attenzione e il nostro supporto!

febbraio 24th, 2010 @ 07:03 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , , commenti [17]

Legend e Desire: cuore e potenza

La primavera, si sa, è la stagione degli amori e, in controtendenza con le previsioni meteorologiche, i miei sensi iniziano a risvegliarsi e con essi certi appetiti finora ben domati dal mio super ipotalamo.
Tranquilli. Per il momento, da bravo geek, sto parlando di pulsioni prettamente tecnologiche. Ebbene si, il Mobile World Congress di Barcellona, tenutosi in questi giorni, non ha lasciato indifferente il mio cuore hi-tech e già i primi conflitti iniziano a turbare la mia anima sensibile ;) .
Settimana scorsa HTC ha infatti rilasciato due gioielli che mi hanno letteralmente colpito e che stanno facendo vacillare l’amore mai sopito verso l’americanissimo Palm Pre Plus. Sto parlando del bellissimo HTC Legend e il nuovo “Nexus-killer” meglio conosciuto come HTC Desire (ritratti uno dopo l’altro nelle seguenti fotografie).
Leggi tutto »

febbraio 23rd, 2010 @ 04:32 AM • Classificato in IMHO, NEWS • Tags: , , , commenti [16]
post precedenti »
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff