Discovering …Discovery!

Da quando ho pubblicato il mio tema Salamander, in molti si sono fatti sentire chiedendomi di consigliare un tema di icone da abbinare. Alcuni hanno proposto le icone dropline neu, io penso di aver trovato di meglio:

icone_salamander_thumb.png

che ne dite? (cliccate sull’immagine per ingrandire)

Come potete vedere le icone Discovery, frutto della mano e della mente dell’olandese Hylke Bons, si adattano bene ai colori e allo stile di Salamander. Sono icone in stile “Tango” (e quindi particolarmente adatte ad un ambiente gnome) e hanno decisamente uno tra i design più equilibrati che io abbia visto in giro da tempo. Pulizia, chiarezza, stile e i colori giusti: credo che i requisiti ci siano tutti per consigliarvi questo tema, specialmente se vi piace Salamander e cercate un tema di icone che ben si adatti alle tonalità un po’ forti del mio tema. Siete pronti per scoprire Discovery?

 

 


Post (forse) correlati:

    Nessun post correlato

Condividi questo articolo:

  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Ping.fm
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Wikio
  • MySpace
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Live
  • MSN Reporter
  • Netvibes
  • PDF
  • email
novembre 19th, 2007 @ 03:09 AM • Classificato in ARTWORK • Tags: , commenti [14]

14 commenti

GimmyNo Gravatar said,

Commento • novembre 19, 2007 @ 5:13 pm

Perfetto!
Ho scoperto le Discovery proprio ieri (come sarebbe brutta ’sta frase in inglese), e un po’ ci avevo già pensato, ma senza mai vedere l’abbinamento vero e proprio.
Ieri ho montato un tema per le Foglie di Ulisse (-> http://ulisse.wordpress.com/2007/11/14/foglie-11/), e Salamander è il prossimo tema da usare… ;)
PS: credo di aver ancora trovato il link dello sfondo… se potessi darmi una mano a trovarlo ti ringrazio in anticipo

Rispondi

marcoitaNo Gravatar said,

Commento • novembre 19, 2007 @ 5:36 pm

É molto carino questo tema di icone…Sapresti dirmi per caso come fare per cambiare l’ icona del menu applicazioni?? Uso Arch e forse mi piacerebbe cambiare l’icona e metterci un altra al posto di quella di ubuntu…hehe
Thank you for discovering discovery ;)

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • novembre 20, 2007 @ 5:09 am

@Gimmy
Se cerchi lo sfondo che ho usato nello screenshot in abbinamento a salamander… te lo metto a disposizione QUI io, enjoy ;)

@marcoita
Di preciso non ricordo bene quali files vanno sostituiti o rimossi dal pacchetto, ma non è difficile. Scompatta il pacchetto di discovery e guarda bene nelle cartelle dove compare il logo di ubuntu. Quando hai trovato il file sostituiscilo con un’icona a tuo piacimento, poi copia la directory del tema modificato in .themes. Io uso ubuntu ma ho fatto simili modifiche in passato per la mia versione customizzata di Oxygen Refit. A dire il vero mi sta un po’ sulle palle quest’abitudine dei distributori di sostituire il piedone gnomesco con il loro logo… il simbolo di gnome è un icona stupenda, una delle poche secondo me ad avere la forza e lo stile necessari per diventare un grande brand, come ad esempio quello di apple. Se fosse per me, in gnome userei solo il logo …di gnome, perchè gli altri non la pensano come me? Sigh!

Rispondi

ubuntufacileNo Gravatar said,

Commento • novembre 20, 2007 @ 8:32 pm

davvero carico questo sfondo penso proprio che lo installerò

ciao

Rispondi

MartinNo Gravatar said,

Commento • novembre 21, 2007 @ 7:50 pm

Ciao, ho un problemino con il tuo tema. l’ho installato ed è molto carino ma ora volevo ritornare a quello di default ma non ci riesco, quando infatti ci provo riesco a ripristinare tuttio il tema di default (human) tranne le cornici nella finestre. Infatti anche se seleziono le cornici human mi restano quelle del tuo tema. Mi puoi aiutare? Grazie.

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • novembre 22, 2007 @ 1:31 am

@Martin

Stai parlando di Salamander? Se stai usando salamander e hai problema con il bordo delle finestre molto probabilmente stai usando il tema emerald. Per ripristinare i normali bordi delle finestre devi semplicemente ritornare a GTK window decorator (oppure disinstallare emerald).

Il metodo più semplice per switchare facilmente tra emerald e GTK window decorator è usando la fusion-icon, una tool comodissima che puoi installare seguendo questo howto. La fusion icon è comoda anche per attivare e disattivare velocemente compiz, per personalizzare il funzionamento di compiz e per avere un rapido accesso alle configurazioni di compiz. Ti consiglio caldamente di installarla.

fusion_icon_in_azione.png

ecco la fusion icon in azione :)

Rispondi

MartinNo Gravatar said,

Commento • novembre 24, 2007 @ 12:55 pm

Grazie mille. Ho dovuto disinstallarlo dato che non sono riuscito ad installare la tray bar. La compilazione mi riesce ma poi non parte. boh. In ogni caso grazie.
Se porto darti un consiglio sul tema (che è poi il motivo per cui l’ho disinstallato) nelle finestre c’è poco contrasto tra il colore bianco e il colore arancione chiaro nelle toolbars per il resto è molto bello, ma con il poco contrasto mi resta difficile lavorarci.

Rispondi

YavorNo Gravatar said,

Commento • dicembre 14, 2007 @ 11:04 pm

Hey Neff! I didn’t know that you are so good with themes! I’m using salamander right now i really have to say that it is one of the best themes that i had so far.

Thanks a lot!

See ya!
Yavor

Rispondi

emilatorNo Gravatar said,

Commento • dicembre 15, 2007 @ 1:44 pm

Ciao,
bellissimo il tema discovery! Dopo un po’ di tempo, ho cominciato a non tollerare più il Dropline NEU, troppo “giocoso” forse, e mi sono accorto che erano più le icone che avrei modificato che quelle che mi piacevano. Più di una persona si è innamorata di GNU/Linux vedendo il mio desktop con il tema Salamander & company, adesso per colpa tua devo dare assistenza a un sacco di niubbi! ;-)
Solo una domanda, quando si accede come root es. a nautilus, il tema delle finestre cambia totalmente e diventa grigio. La cosa è voluta? Ciao!

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • dicembre 15, 2007 @ 7:23 pm

@emiliator
Grazie per i complimenti, sono contento che Salamander ti piaccia!
Le icone discovery secondo me sono tra le icone arancioni più belle in circolazione, trovo che seguendo le guidelines “tango” l’autore di discovery abbia creato un tema serio e “genuinamente gnome”, senza per questo risultare eccessivamente cartoonoso.
Per quanto concerne Salamander e il problema che tu segnali, non si tratta di un effetto voluto, ma di un difetto di “progettazione” di GNOME: quando installi un tema, questo viene memorizzato all’interno della tua home ed è disponibile unicamente per il tuo utente. Quando prendi i privilegi di amministratore (sudo) per svolgere qualche attività, GNOME avvia una sessione del programma eseguito come se fossi l’utente root. Questo significa che se l’utente root non ha installato sul proprio account lo stesso tema che stai usando in modalità “utente semplice”, semplicemente mostra il tema di default di gnome, che è per l’appunto il tema grigio e spigoloso che vedi quando svolgi le tue attività di amministratore. Il problema è facilmente risolvibile basta installare nuovamente il tema avviando il gestore dei temi in modalità amministratore. Per fare ciò premi Alt+F2 e digita:

gksudo gnome-appearance-properties

Ti si avvierà il gestore dei temi in modalità root. Installa il tema che vuoi far funzionare anche in modalità di amministratore ed installalo.
Nel caso specifico di Salamander (che non si installa normalmente dal gestore dei temi) è necessario avviare una sessione root di nautilus e copiare manualmente i files estratti dal tarball del tema nell cartella nascosta .themes che si trova nella “home” di root (ovvero in /root). Per fare ciò premi Alt+F2 e digita

gksudo nautilus /root/.themes

quindi copiaci dentro tutto il contenuto del pacchetto compresso di Salamander.
Spero di essere stato sufficientemente chiaro!
A presto e grazie ancora

Rispondi

emilatorNo Gravatar said,

Commento • dicembre 17, 2007 @ 4:09 pm

Chiarissimo, ho preso direttamente le cartelle di Murrine-Samalander e Discovery dalla cartella del mio utente, risp. da .themes e .icons. Effettivamente, è GNU/Linux! La multiutenza funziona, in questo caso può risultare fastidioso ma probabilmente è giusto così, se l’amministratore non sono io e il mio (tuo) tema non gli piace, si può tenere il grigio tristezza in tranquillità! ;-)
Grazie della dritta, ciao!

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • dicembre 23, 2007 @ 2:54 am

@Yavor

Thanks Yavor! Salamander is my first theme so far, but I’m planning to create something new in the future… actually my main problem is the time!
See you soon again!

Neff

Rispondi

StetteoNo Gravatar said,

Commento • agosto 14, 2008 @ 4:10 pm

ciao sono un estimatore di salamander e l’ ho installato a tutti i miei amici ubuntizzati, attualmente però sono deubuntizzato per problemi tecnici, non è che esiste qualcosa di simile per xp? p.s. dove hai trovato quello sfondo con il campo di grano?
grazie

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • agosto 20, 2008 @ 1:33 am

@Stetteo

Salamander è un tema che ho sviluppato come progetto personale per capire come funzionavano i temi in GNOME. Non ho mai sviluppato un tema per XP e non conosco temi per XP simili a Salamander, mi spiace.
Il wallpaper con il grano è uno dei tanti sfondi che è possibile trovare su socwall.com, dagli un’occhiata, è veramente un ottimo sito dove trovare stupendi wallpapers.

Ciao e a presto

Rispondi

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento

Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff