Registrare chiamate skype grazie a Skype Call Recorder

telefono-ok.jpg

Per chi come me svolge un’attività come giornalista freelance, può risultare utile avere a disposizione uno strumento per registrare le proprie interviste via skype, uno strumento sempre più usato anche dai reporter di tutto il mondo. Se in windows non occorrono grandi sforzi per registrare i flussi audio di una conversazione, gli utenti Linux si ritrovano con qualche gatta da pelare in più in quanto nessun programma incluso in distribuzioni molto diffuse come ad esempio ubuntu è in grado di assolvere l’utile compito di registrare contemporaneamente suoni provenienti da un’entrata mic e flussi audio provenienti da un’applicazione internamente al computer. A risolvere il  problema, per fortuna, c’è il programma open source “Skype Call Recorder” di cui esistono dei pacchetti per ubuntu liberamente scaricabili dal sito ufficiale del progetto.

Questa utility basata sulle librerie Qt di KDE (come il resto di Skype del resto) è di una semplicità d’uso disarmante. Una volta aperto, si accomoderà placidamente nella vostra system tray cercando di collegarsi al vostro client Skype, che vi notificherà il tentativo da parte di Skype Call Recorder di mettersi in collegamento con lui. Una volta ricevuto il permesso a di collegarsi al vostro skype, ad ogni chiamata Call Recorder vi chiederà se volete registrare o no la chiamata e in caso di risposta affermativa, registrerà le vostre conversazioni in una qualità audio sorprendente, dividendo tra l’altro gli interlocutori su diversi canali audio. Riascoltando un’intervista muniti di cuffiette o auricolari sentirete dunque la vostra voce nell’orecchio destro e quella del del vostro interlocutore a sinistra. Questa funzione risulterà particolarmente utile a chi esegue interviste radiofoniche, che si ritroverà la voce dell’intervistato su un canale “privato” nella fase di montaggio del servizio.

Come già detto il programmino è libero e gratuito, si può scaricare dal sito ufficiale del progetto ed è disponibile per numerose distribuzioni desktop oriented quali (k)ubuntu, debian, xandros per eeepc, arch linux, gentoo linux e numerose distribuzioni rpm-based, tra cui Mandriva, OpenSuse, Fedora Core, PCLinux OS  e CentOS (per tutti gli altri è comunque disponibile un tarball per la compilazione manuale).

Post (forse) correlati:

    Nessun post correlato

Condividi questo articolo:

  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Ping.fm
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Wikio
  • MySpace
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Live
  • MSN Reporter
  • Netvibes
  • PDF
  • email
ottobre 27th, 2008 @ 12:34 PM • Classificato in GUIDE, NEWS • Tags: , , , Nessun commento

Nessun commento

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento

Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff