Script automatico per l’installazione dei codec multimediali proprietari

top_multimedia.jpg

Ad ogni installazione di ubuntu le operazioni base che si ripetono sono sempre le stesse: disinstallazione dei caratteri e dei programmi inutili, installazione dei miei programmi preferiti e… installazione dei codec proprietari. Quest’operazione per quanto banale richiede continuamente l’aggiunta dei repository giusti nel proprio sources.list e l’installazione di una valanga di pacchetti il cui nome a volte può non essere facile da ricordare. Perlopiù, quello che la maggior parte delle persone di mia conoscenza fa, è cercare una qualche guida su internet da copia-incollare nel proprio terminale.

Bene, ora basta! Eccovi uno script automatico che farà tutto questo lavoro per voi.
L’unica cosa che dovete fare è scaricare questo file sulla vostra scrivania, cliccare sul tasto destro del mouse selezionando l’opzione “proprietà” e selezionare la scheda “Permessi” accordando i permessi di esecuzione all’utente root.

A questo punto aprite un terminale e date il seguente comando:

sudo  sh /home/vostroutente/Scrivania/multimedia-codec-installer.sh

avendo ovviamente l’accortezza di sostituire al posto di “vostroutente” il vostro vero nome utente.

Lo script installerà per voi tutto il necessario prelevando i pacchetti dal repository medibuntu.
Questa versione funziona solo con ubuntu 8.10 (intrepid ibex)… uomini avvisati…. ;)

Post (forse) correlati:

    Nessun post correlato

Condividi questo articolo:

  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Ping.fm
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Wikio
  • MySpace
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Live
  • MSN Reporter
  • Netvibes
  • PDF
  • email
novembre 15th, 2008 @ 07:24 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [10]

10 commenti

ggiacomooNo Gravatar said,

Commento • novembre 16, 2008 @ 3:12 am

grazie… sempre comodo :)

Rispondi

GiacintoNo Gravatar said,

Commento • novembre 16, 2008 @ 3:51 am

“Il pacchetto w32codecs non ha versioni disponibili, ma è nominato da un altro
pacchetto. Questo significa che il pacchetto manca, è diventato obsoleto
o è disponibile solo all’interno di un’altra sorgente
E: Il pacchetto w32codecs non ha candidati da installare”

;) Ciao!

Rispondi

allanonNo Gravatar said,

Commento • novembre 16, 2008 @ 4:36 am

Non ho modo di controllare, adesso,
ma questo e’ un tipico problema di repository mancanti,
per ubuntu mi pare che esista medibuntu, cerca il repository e aggiungilo dal tuo synaptic :)

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • novembre 16, 2008 @ 12:11 pm

@Giacinto

Lo script aggiunge automaticamente i repository medibuntu controlla piuttosto se tutti gli altri repository (universe, multiverse) sono abilitati nel tuo sources.list

Ciao

Neff

Rispondi

ZappaNo Gravatar said,

Commento • novembre 17, 2008 @ 11:50 am

Nello script, tu scrivi:
wget -q http://packages.medibuntu.org/medibuntu-key.gpg -O- | sudo apt-key add -

Ma, se lo script lo hai lanciato con:
sudo sh /home/vostroutente/Scrivania/multimedia-codec-installer.sh

non sei gia’ in una sessione sudo?
quindi quel … | sudo apt-key add – nella riga wget, non dovrebbe essere solo:
… | apt-key add -
??
O mi sono perso qualcosa?
Zappa

Rispondi

ninaiNo Gravatar said,

Commento • novembre 17, 2008 @ 4:58 pm

Ciao Neff , volevo informarti che ho lanciato un contest con in palio 2 Dell Mini Inspiron 9 con Ubuntu preinstallato! Ti informo perchè tu sei diretto interessato: uno dei computer andrà ad un blogger che è fonte di mondolinux e tu sei uno di questi! Non voglio essere antipatico e passare per spammer ma commento qui visto che non hai una messagebox… :) scusami per aver disturbato la discussione!

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • novembre 17, 2008 @ 8:24 pm

@Zappa

per quanto ne so, il comando sudo non esegue un login come root, ma esegue semplicemente un comando in qualità di super amministratore. In effetti il significato letterale di “sudo” è “super user do” quindi se il comando non è preceduto da un “sudo” questo verrà eseguito come utente normale.
In poche parole il comando sudo non apre una sessione come root, ma affida all’utente normale, il permesso di compiere azioni di amministratore. Per questo è necessario specificare ogni volta se si vuole compiere un’attività come amministratore o come utente normale. Solo così il sistema può evitare di confondersi.

Il discorso sarebbe diverso se sulla nostra macchina fosse attivato un account root e dopo aver eseguito l’accesso come root eseguissimo questo script. In questo caso non sarebbe necessario dire nuovamente “sudo” perchè la sessione di root rimarrebbe aperta anche dopo l’esecuzione del singolo comando, e in ogni caso “root” è sempre considerato amministratore, quindi non si pone il problema di dover continuamente specificare se si esegue un comando come amministratore o come utente normale…

Rispondi

NeffNo Gravatar said,

Commento • novembre 17, 2008 @ 8:26 pm

@Ninai

Grazie per l’invito ma probabilmente sarò costretto a riunciare questa volta. Il concorso è aperto ai soli residenti nell’UE, e io abito in Svizzera… si, fratello, siamo extracomunitari da queste parti! :D
Peccato però (sigh) il mini è effettivamente uno dei miei sogni proibiti… anche perchè ahimè qui in Svizzera non viene venduto!

Rispondi

ninaiNo Gravatar said,

Commento • novembre 17, 2008 @ 10:32 pm

M****ia non ci avevo pensato! Riflettendo sul contest ho capito che consentirlo a tutti era una pazzia, alcuni blogger sono cileni argentini amerikani e credo che spedire un pc in determinati posti porti ad alcuni problemi doganali! Ritorno a M****ia non ci avevo pensato…alla Svizzera che è a tre passi ma non fa parte dell’unione europea! il contest è aperto da poche ore vado subito ad aggiornare! Puoi benissimo ricevere il PC! Il fatto è che tu non puoi partecipare direttamente in quanto contributors del blog, per vincere devi essere scelto da un partecipante! In teoria dovresti invitare i tuoi lettori a partecipare ed a sceglierti come contributors!…lo so sembra essere un pò complicato ma è solo apparenza!…Buona Fortuna
P.s
I residenti non UE devono pagare le tasse di spedizione e le eventuali imposte doganali e non mi sembra il caso di applicare questa regola alla Svizzera o alla Croazia dove c’è 30 ci sta pure 31.
buona fortuna!

Rispondi

AttNo Gravatar said,

Commento • novembre 18, 2008 @ 12:16 am

Buona e utile l’idea dello script per l’installazione dei codec

Rispondi

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento

Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff