Pidgin 2.0.2 Impacchettato per Ubuntu Feisty


cliccate sopra per scaricare il pacchetto .deb per ubuntu feisty

 
Il team di sviuppo di Pidgin (ex Gaim) ha rilasciato oggi una nuova versione del suo popolare Client Instant Messaging multiprotocollo che oltre a nuovi miglioramenti grafici (se venite da Gaim 2.0 Beta resterete a bocca aperta) presenta oltre 200 bugfixes rispetto alla versione 2.0.1 rilasciato meno di un mese fa.

Siccome sul sito ufficiale non vengono distribuiti (per il momento) file .deb per ubuntu, ridistribuisco qui e ora un pacchetto precompilato pronto da installare sulla vostra ubuntu.

Il pacchetto è stato preparato da Matteo Lovato e potete installarlo con tranquillità: io l’ho già testato e funziona egregiamente.

Buona chattata ;)
 

giugno 16th, 2007 @ 05:40 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , , , Nessun commento

Rhythmbox 0.11.0 impacchettato per ubuntu feisty

Ho appena finito di scrivere che ho eletto Exaile! mio player predefinito che mi accorgo che in realtà alcune funzioni che credevo funzionassero sono ancora li in modalità “spaventapassero” ovvero si vedono ma non fungono. Cosi mentre apro Tilda e digito “sudo apt-get install rhythmbox” scuotendo la testa, non posso fare a meno di chiedermi cosa cavolo stia passando per i cervellini degli sviluppatori di Exaile. Vabbè! (sospiro) torniamo a Rhythmbox!

Vengo subito sorpreso da un alito di sconforto nonappena comparsa la finestra principale noto le orribili icone stile “old-gnome” che contraddistinguono questo storico player per linux ma che, dato l’aspetto, sembra ormai “vetusto nell’anima”. Il problema è che Rhythmbox è a tuttoggi il player per gnome più affidabile e completo tra tutti quelli in circolazione. Con la sua interfaccia grafica non certo originalissima ma sicuramente funzionale e collaudata, il suo supporto a numerose plugin che ne estendono le funzionalità (ottima per altro quella che abilita la condivisione DAAP, per condividere la propria musica e renderla “ascoltabile” da tutti gli utenti collegati alla LAN, proprio come fa iTunes) e il suo pieno supporto alla masterizzazione, al “rippaggio”, e ai dispositivi esterni come l’ipod, Rhythmbox è di certo una soluzione integrata per chi proveniendo da iTunes su mac o windows cerca un valido corrispettivo per linux.

Si, non c’è un altro player che mi sentirei di consigliare ad un neo-pinguinato, d’altronde le alternative non sono ancora pronte a sostenere il confronto.
Al progettista della GUI di Listen, ad esempio, dovrebbero cavare gli occhi per contrappasso, ed è un peccato perchè Listen si comporta molto bene e potrei anche decidere di usarlo un giorno se solo non fosse così brutto! Stendiamo poi un velo pietoso su banshee, un player che pur sorvolando sul fatto che è fatto in mono, manca di funzionalità basilari come il supporto alle playlist: si rifiuta persino di leggerle dall’ipod quando lo collego alla vogliosa USB. Songbird è sicuramente un progetto interessante, ma è a dir poco goloso di RAM: un difetto che sembra ahimè aver ereditato dal cugino Firefox.

Per la verità anche Rythmbox non è esente da bug o comportamenti strani che legittimano qualche sospetto: certe caratteristiche di questo player infatti non mi hanno mai convinto al 100%. In primo luogo non ho mai ben capito perchè il noto player per GNOME faccia così fatica a distinguere in fase di importazione i files musicali da quelli palesemente cottraddistinti da un MIME Type diverso. Secondariamente mi chiedo perchè Ryhtmbox non permetta l’esportazione diretta delle playlist sui dispositivi esterni. Purtroppo a tutt’oggi non è infatti possibile creare playlist su player come l’ipod direttamente da Rhythmbox. Un vero peccato, basterebbe così poco!

Ad ogni buon conto, tutto sommato, Rhythmbox resta la soluzione più affidabile se cercate un player completo e facile da usare per GNOME. rhythmbox.png
Per fortuna, sia ringraziato il cielo, sembra che gli sviluppatori si siano accorti degli evidenti handicap estetici del loro player, e hanno cominiciato a correre ai ripari, fornendogli un nuovo tema di icone (vedi immagine a sinistra) e un nuovo logo, non particolarmente originale (ma non somiglia un po’ troppo a quello di Listen?) ma sicuramente migliore di quello vecchio.

La buona notizia è che non dovrete aspettare una nuova release stabile di Rhythmbox per approfittare di questi miglioramenti che vanno ovviamente a sommarsi alcune migliorie apportate al suo codice codice e alle sue funzionalità.

Potete scaricare il pacchetto di Rhythmbox 0.11.0 SVN (versione di sviluppo) per ubuntu feisty direttamente da QUI. Buon ascolto!

maggio 30th, 2007 @ 03:39 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , , , commenti [3]

Alcuni programmi utili per ubuntu feisty #1

tildalogoexaile1 gimplogo

In questi giorni mi avete sentito poco e per diversi motivi: oltre al fatto che ho dovuto servire AIESEC nel mio ruolo di responsabile relazioni coi media per la manifestazione “Career Days” da noi organizzata, ho dovuto partire per il servizio militare. Ok, si è trattato di un giorno solo, finalizzato alla messa in pagina del sito internet di cui mi sto occupando, ma vi assicuro: ho dovuto lavorarci abbastanza (e a dire il vero non ho ancora finito!). Ma i mali del mondo, si sa, arrivano sempre ben accompagnati. In una delle mie follie notturne col PC, vale a dire “notti magiche inseguendo un crash” ho completamente distrutto la mia installazione di ubuntu, cosa che mi ha spinto negli ultimi due giorni ad una nuova, fresca installazione, che in molti casi (specialmente quando si parla di ubuntu) risulta la soluzione più veloce a certi problemi. Questa volta, nell’installare da capo la mia distro preferita ho voluto prestare particolare attenzione applicando una selezione piuttosto accurata del software in uso. Naturalmente installando ho scoperto qualche nuova chicca che mi sento di segnalarvi. Leggi tutto »

maggio 27th, 2007 @ 03:34 AM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [4]

InfraRecorder, l’alternativa Opensource a Nero… per Windows

Dopo tanto parlare di linux, ho deciso di farmi perdonare da coloro che ancora usano il sistema operativo per perdenti recensendo per loro un software davvero interessante e che sicuramente piacerà. XD

NO, non sto per svelarvi le ultime tecniche di craccaggio di Flight Simulator, ma una via opensource e gratuita alternativa a Nero per masterizzare… la copia di ubuntu che installerete nonappena feisty sarà rilasciata :D

Naturalmente sto scherzando (anche se in ogni storiella c’è sempre un fondo di verità :P ), la soluzione che vi propongo oggi vi permette ovviamente di masterizzare qualsiasi cosa voi desideriate, dai CD dati ai DVD video dual layer, e tutto grazie ad un’interfaccia grafica semplice e per chi usa nero, molto familiare.

InfraRecorder600

 Quando wine fa miracoli…

Leggi tutto »

aprile 17th, 2007 @ 11:52 AM • Classificato in NEWS • Tags: , commento [1]

Salamander + Murrine = Love :-)

Salamander... ebbene si gli ho creato anche un logo :Dmurrineconfiguratorwi1.png

In questi ultimi giorni mi sono alfabetizzato un pochino di più (viva la documentazione… abbasso il tempo necessario per leggerla :P ) e oggi sono stato in grado di compiere considerevoli passi nello sviluppo di Salamander .
Quello che sembrava un piccolo restyling per tappare certi buchi si è trasformato in una vera e propria rivoluzione. Invece di cambiare un paio di immagini io e tuxology abbiamo preso la decisione di fondere salamander con murrine. In pratica stiamo cercando di usare murrine come engine principale, aggiungendo gli effetti di salamander modificando il codice “classico” usato dai temi murrine….Il risultato è un tema più pulito e leggero. Rispetto a prima (dove tutti gli elementi erano immagini) ora Salamander utilizza in gran parte classi di stile e compensa con delle immagini solo quando le classi non sono sufficientemente flessibili per ottenere un effetto particolare (come le sfumature ad esempio).
Il “nuovo” salamander ha inoltre ereditato da murrine diverse figate, come ad esempio le progressbars animate e simpatici effetti glossy “dinamici” (probabilmente impostabili tramite il murrine configurator).

Devo ringraziare ancora Tuxology per avermi convinto a passare su murrine. Ero spaventato dal codice, ma una volta ricevuta un’infarinatura tutto si è rivelato tutto sommato semplice e in definitiva “più fattibile”.

Non vedo l’ora di mostrarvi i risultati di tanto lavoro :D stay tuned!

marzo 5th, 2007 @ 01:59 PM • Classificato in ARTWORK, NEWS • Tags: , , , , , commenti [3]
« post più recenti      post precedenti »
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff