Spacciarsi per iPhone e leggere riviste a sbafo!

Oggi grazie ad un articolo su Geekissimo, ho scoperto che in effetti è possibile leggere le versioni scannerizzate di alcune riviste americane, tra cui anche alcuni magazine informatici come PC Magazine o MacWorld (ovviamente in lingua inglese).

pcmag-zinio-thumb

Questo è possibile grazie al sito Zinio.com, che permette di abbonarsi a queste riviste e consultarle online per un modico prezzo proposto da Zinio stesso.

Se però il servizio per PC di Zinio è a pagamento, per qualche oscuro motivo i possessori di iPhone possono godere del servizio gratuitamente, collegandosi su un’apposita pagina progettata esclusivamente per il browser Safari Mobile installato su iPhone. Perchè dunque non approfittarne?

In questo articolo spiegherò come modificare lo user agent di Firefox 3 affinchè venga identificato come Safari Mobile, e ci dia conseguentemente accesso alle riviste online gratuitamente come se fossimo utenti di iPhone. La procedura è molto semplice e assolutamente “a prova di niubbo”. Interessati? Seguitemi!

Leggi tutto »

marzo 6th, 2009 @ 04:24 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [4]

[HOWTO per niubbi] Transizioni 3D in openoffice.org Impress e Ubuntu Hardy

Chi come me segue attentamente l’ecosistema che ruota attorno a OpenOffice.org certamente sa che una delle features maggiormente pubblicizzate al momento dell’uscita di OpenOffice.org 2.4 consisteva nella possibilità di creare presentazioni con stupende transizioni 3D. Ebbene, inizialmente si pensava che questa caratteristica arrivasse “out of the box” dentro la nostra mitica suite office libera, successiamente si è vociferato che la suddetta funzione sarebbe arrivata qualche settimana doposottoforma di estensione.

Ora che sono passati mesi e tutti si chiedono che fine abbia fatto questa famosa estensione scopro cercando esasperatamente in internet che per noi ubuntisti le transizioni 3D di openoffice sono già una realtà, basta installare dai repository un apposito pacchetto ovvero “openoffice.org-ogltrans"

Per i più niubbi quindi, scegliete dal menù Sistema > Amministrazione > Gestione dei pacchetti Synaptic, quindi cercate il pacchetto openoffice.org-ogltrans, selezionatelo aggiungendo un segno di spunta accanto al nome del pacchetto e quindi premete sul tasto “applica”.
Ah, se volete velocizzare la procedura potete sempre agire con il classico
sudo apt-get install openoffice.org-ogltrans
digitato in un terminale, ma la sostanza non cambia. Al termine della procedura aprite impress e troverete tra gli effetti di transizione delle vostre slides anche i nuovissimi effetti 3D.

Purtroppo agli utenti Windows non c’è un granchè da dire… al momento questa feature è disponibile unicamente per GNU/Linux.

giugno 14th, 2008 @ 01:49 AM • Classificato in GUIDE • Tags: , , , , Nessun commento

Una vita da raccomandato con LastRhythm

…ma (solo) per questa volta la mazzetta tenetevela!

Come vi ho detto nel post “Rhythmbox 0.11 impacchettato per Ubuntu Feisty“, ho da poco riportato le mie chiappe musicali su Rhythmbox, che ho scoperto tra le altre cose, essere facilmente estendibile. Continuo a non amare l’interfaccia pesante di questo player multimediale, ma sto scoprendo in questi giorni alcune interessanti plugin, che peraltro ricordano alcune funzioni di banshee, un player che preferisco per il resto dimenticare…

Tra queste plugin ce n’è una che ho trovato particolarmente interessante. Si chiama “LastRhythm” e sul modello del “suggeritore” di banshee, aggiungerà al vostro Rhythmbox la funzionalità dei “suggerimenti”, utilizzando a questo scopo il database e il motore di Last fm. Nonostante il suo nome, che in questa versione nel pannello d’amministrazione delle plugin mostra ancora il suo vecchio nome “Last fm”, questa plugin non è l’equivalente dell’omonima plugin ufficiale per Rhythmbox. LastRhythm mostrerà ad ogni ascolto le statistiche riguardante l’artista, evidenziando quali sono i suoi brani più ascoltati in tutto il mondo, raccomandandovi al contempo altri artisti, la cui musica piace agli altri che ascoltano la vostra stessa musica.

A prima vista questa funzione potrebbe sembrare inutile (non avrei mai pensato che mi sarebbe piaciuta a tal punto) ma posso assicurarvi che non è così. Last Rhythm mi ha fatto scoprire molti artisti che prima ignoravo allargando i miei orizzonti musicali. Ecco come si presenta in questa prima versione di sviluppo:

rhythmbox_small.png

una schermata di Rhythmbox + LastRhythm SVN (clicca sull’immagine per ingrandirla)

Come ho detto sopra, questa plugin è ancora da considerarsi “versone di sviluppo”. Non è ancora infatti uscita una prima versione stabile (no, nemmeno una 0.0.0.1 :) ), ed è dunque normale che in questo momento sembri un po’ grezza. Tuttavia state tranquilli, in realtà non è male come si potrebbe pensare anche se verrà sicuramente migliorata in futuro sia per quanto riguarda la sua veste grafica che per le sue funzionalità che però, bisogna dirlo, sono già ottime in questa versione di sviluppo. Interessati? Allora seguitemi!

Installazione di Lastrhythm SVN su ubuntu feisty fawn

Aprite un terminale e digitate

sudo apt get install libsvn1 python-elementtree

Inserite la vostra password d’amministrazione e proseguite inserendo nel terminale

svn co http://svn.usrportage.de/lastrhythm/trunk/ lastrhythm

Ora aprite nautilus in modalità root all’indirizzo /usr/lib/rhythmbox/plugins/

gksudo nautilus /usr/lib/rhythmbox/plugins/

…e copiateci dentro la cartella appena scaricata con svn, che si trova nella vostra home.

 

A questo punto tutto dovrebbe funzionare. Entrate in Rhythmbox e abilitate entrambe le plugin “last fm” che troverete nel pannello di gestione plugin (Modifica > Plugin). Buon ascolto!

giugno 6th, 2007 @ 02:42 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [5]

9 estensioni per rendere più sicuro Firefox

firefox 1.5 rc3 disponibileMozilla Firefox deve il suo successo soprattutto alla convizione di molti che sia un browser più sicuro del concorrente Internet Explorer. Questo è vero, ma solo se si installano le estensioni giuste: ecco quali

  • Add N Edit Cookies: questa estensione consente di gestire i cookies che i vari siti salvano nella cache del browser quando ci colleghiamo ad essi. Non solo poetremo vsiualizzare quali informazioni vengono passate tramite i cookies ma possiamo anche modificarle.
  • Dr.Web anti-virus link checker: prima di collegarci ad una pagina o scaricare un file è bene sottoporlo ad un controllo antivirus. E’ quello che fa questa estensione: invia la pagina che vogliamo caricare o il file da scaricare a Dr.Web anti-virus, che ne provvede al controllo.
  • FormFox: al passaggio del mouse sul form ci indica a quale indirizzo verranno inviate le informazioni che stiamo inserendo. Possiamo ad esempio capire se stiamo inviando davvero le informazioni tramite un url SSL.
  • Flashblock: blocca gli elementi flash contenuti in una pagina (ovvimante possiamo indicare quale sito può “passare” il blocco. Non solo eliminiamo fastidiosa pubblicità ma, se mai qualcuno pensasse di usare la tecnlogia flash per veicolare codice pericoloso, siamo anche più sicuri.
  • JavaScript Option: permette all’utente di scegliere quali istruzione Javascrpt abilitare e quali no.
  • NoScript: questa estensione blocca praticamente qualsiasi codice venga avviato al caricamento della pagina. Ovviamente è possibile creare una lista di siti che possono passare il blocco.
  • ShowIP: mostra nella barra di stato l’IP del sito che stiamo visitando. Permette di effettuare interrogazioni sull’IP quali whois e informazioni sui DNS.
  • SpoofStick: estensione per FireFox ad Internet Explorer che in pratica ci protegge dal pishing segnalandoci se stiamo navigando sul “sito originale”.
  • Tamper Data: consente di osservare e modificare le istruzioni inviate secondo i protocolli HTTP/HTTPS per effettuare test di sicurezza sulle applicazioni web.

marzo 19th, 2006 @ 11:52 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commento [1]
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff