Chattare su facebook con Pidgin

pidgin

Per una gran parte dei miei amici Facebook è ormai una droga. Molto spesso quando non so dove trovarli la cosa più naturale e logica per me è aprire Firefox, loggarmi in facebook e guardare chi c’è online grazie alla chat che gli amici di Zuckerberg hanno deciso di implementare qualche mese fa. Ora, sono d’accordo che i social network sono spesso comodi per mantenere i contatti e non perdere di vista i nostri amici, però doversi continuamente collegare al sito, loggarsi ecc. per ogni comunicazione urgente può essere a volte una vera seccatura, specie se poi quando “siamo dentro” veniamo assaliti da centinaia di notifiche, inviti e proposte. Da qualche tempo per fortuna ho scoperto una plugin per Pidgin che consente di chattare via Facebook senza doversi appoggiare a Firefox. Basta abilitare la plugin e Facebook diventerà per voi un account come MSN, Yahoo, GTalk o Jabber come gli altri e i vostri contatti verranno proiettati nella vostra contact list in un apposito gruppo chiamato Facebook.

L’installazione della plugin è un’operazione banale, basta avere installato pidgin, accedere a questo sito e scaricare dalla colonna di destra la versione per ubuntu1 della suddetta plugin. A questo punto su ubuntu non vi resta che fare doppio clic sul pacchetto, premere il tasto installa, inserire la vostra password di amministratore e attendere che dpkg faccia il suo mestiere.

Al termine della procedura riavviate Pidgin, aggiungete un nuovo account facebook, inserite i vostri dati et voilà… Facebook è servito.

Note:

  1. Se siete ancora utenti del sistema operativo della Bestia potete contare anche su una versione per windows ;) []
giugno 16th, 2009 @ 10:37 AM • Classificato in GUIDE • Tags: , , , commenti [11]

HowTo: forzare la minimizzazione della lista contatti di Pidgin all’avvio di GNOME

Riducimi!!!!

Per far partire pidgin ridotto nella system tray, solitamente viene usata la plugin pidgin-extprefs (che potete trovare nel vasto repository di ubuntu). Questa plugin, una volta installata e configurata permette di raggiungere parzialmente il nostro scopo.

Quindi, aprite un terminale ed iniziamo aggiungendo la plugin mancante
sudo apt-get install pidgin-extprefs
fatto? Ora configuriamola a dovere:

  1. riavviare pidgin
  2. tasto destro del mouse sull’icona di pidgin nel pannello
  3. scegliere il menù plugin
  4. selezionare la plugin “Extended Preferences”
  5. cliccare il tasto “Configura il plugin” e aggiungere un segno di spunta all’opzione “Hide Buddy list at startup”

A questo punto il grosso è fatto. Se avviate manualmente pidgin quest’ultimo partirà con la contact list minimizzata.
A causa di un errore, tuttavia, se volete avviare pidgin all’avvio della sessione di gnome e lo volete aggiungere in Sistema > Preferenze > Sessioni insieme agli altri programmi avviati automaticamente, questo sistema non funzionerà più.
È necessario agire con un workaround:

  1. Aprite gedit (Applicazioni > Accessori > Editor di testo)
  2. copia incollate nel nuovo documento di testo il seguente codice:
    #!/bin/sh
    sleep 5;
    /usr/bin/pidgin
  3. Salvate il documento nella vostra home, chiamandolo “.pidgin-minimizzato”, quindi chiudete gedit
  4. aprite la vostra home, visualizzate i file nascosti usando la combinazione di tasti ctrl+h
  5. cliccate col tasto destro del mouse sul file nascosto “.pidgin-minimizzato” che abbiamo appena creato, quindi dal menù contestuale scegliete l’opzione “proprietà”
  6. selezionate la scheda “Permessi”, quindi aggiungete i diritti di esecuzione a “proprietario”, “gruppi” ed “altri”, aggiungendo dei segni di spunta sulle rispettive caselle, quindi cliccate sul tasto “chiudi”
  7. Sistema > Preferenze > Sessioni
  8. Cliccate sul tasto aggiungi per aggiungere pidgin alla lista dei programmi d’avvio di gnome
  9. Nel campo “Nome” inserite quello che volete, ad esempio “Pidgin minimizzato”; l’importante è che all’interno del campo “comando” scriviate “sh /home/vostroutente/.pidgin-minimizzato” (ricordandovi di sostituire al posto di “vostroutente” il vostro nome utente ;) ). Quando avete fatto cliccate su OK
  10. A questo punto non vi rimane che controllare che nella lista dei programmi aggiuntivi, il programma “Pidgin minimizzato” sia correttamente “vistato”. Una volta ottenuta questa certezza cliccate sul tasto “chiudi”
  11. Fatto! Al prossimo avvio di gnome, pidgin partirà correttamente ridotto ad icona!

settembre 28th, 2008 @ 12:38 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [5]

Pidgin 2.5.0 pronto per il volo!

Gli esodi vacanzieri di una gran parte di noi pinguini hanno fatto passare inosservati alcuni importanti rilasci. Uno di questi riguarda il piccione più famoso del mondo opensource, ovvero il nostro beneamato pidgin.

Questo rilascio risulta particolarmente importante per la comunità di sviluppo del noto client di messaggistica istantanea, che dopo lunghe ed estenuanti discussioni dovute alla polemica che ha portato alla scissione del gruppo (e alla creazione del fork Fun Pidgin) ha finalmente ricominciato a produrre codice… e a quanto sembra, codice di ottima qualità.

A dimostrazione che forse le lunghe discussioni avute con i nuovi leader del progetto fun pidgin non sono state proprio tempo sprecato, il nuovo pidgin giunge con un numero impressionante di miglioramenti, la maggior parte dei quali a supporto del protocollo MSN.

Eccovi alcune delle caratteristiche che reputo più importanti di questa nuova versione:

  • libpurple guadagna l’abilità di poter creare emoticon personalizzate in tutti i protocolli IM (finora una funzione a pannaggio esclusivo del protocollo MSN)
  • Supporto al protocollo MSN 15
  • Pieno supporto ai messaggi personali in MSN
  • Pieno supporto ai messaggi offline in MSN
  • Gli avatar dei contatti possono essere aggiunti e rimossi direttamente dalla lista contatti

(per una lista completa delle novità cliccate QUI)

Siete decisi a provare questa nuova versione? Non avete che da scaricarlo! Oltre ai pacchetti precompilati per Windows, Fedora Core e CentOS prelevabili dal sito ufficiale, segnalo agli utenti di ubuntu che getdeb ha già pubblicato i pacchetti deb per le versioni 32 e 64 bit di ubuntu hardy.

Buon pidgin a tutti!

agosto 27th, 2008 @ 01:34 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , commenti [7]

Pidgin 2.0.2 Impacchettato per Ubuntu Feisty


cliccate sopra per scaricare il pacchetto .deb per ubuntu feisty

 
Il team di sviuppo di Pidgin (ex Gaim) ha rilasciato oggi una nuova versione del suo popolare Client Instant Messaging multiprotocollo che oltre a nuovi miglioramenti grafici (se venite da Gaim 2.0 Beta resterete a bocca aperta) presenta oltre 200 bugfixes rispetto alla versione 2.0.1 rilasciato meno di un mese fa.

Siccome sul sito ufficiale non vengono distribuiti (per il momento) file .deb per ubuntu, ridistribuisco qui e ora un pacchetto precompilato pronto da installare sulla vostra ubuntu.

Il pacchetto è stato preparato da Matteo Lovato e potete installarlo con tranquillità: io l’ho già testato e funziona egregiamente.

Buona chattata ;)
 

giugno 16th, 2007 @ 05:40 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , , , Nessun commento
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff