La nuova ubuntu s’ingozza di Eucaliptus e ripugna il marrone

koala

Ebbene si, dopo aver scorrazzato per i campi con la lepre cornuta questa primavera, il mondo del software libero festeggerà l’autunno rifugiandosi sugli alberi. Contrariamente ad ogni logica, tuttavia, sembra proprio che le castagne quest’anno siano condannate a rimanere nei ricci.

Karmic Koala, questo il nome in codice della nuova ubuntu, parteggia infatti per le tenere foglie di Eucaliptus, e in virtù di questo fatto pare proprio che una delle novità epocali che saluteremo con l’arrivo della nuova release coinciderà proprio con l’abbandono delle tonalità caccolose che da anni contraddistinguevano (lo scarso senso estetico del)la distribuzione più umana e più popolare al mondo. 

Dopo anni di discussioni e polemiche, sembra che il nuovo team di designer professionisti assoldati da Canonical abbia saputo convincere il papà di ubuntu che “no, il marrone non viene naturalmente e inconfutabilmente associato al cioccolato”, e che forse per il bene di tutti è meglio cambiare (cit).

Tendenze cromatiche a parte, sembra proprio che la nuova ubuntu sia decisa a fare sul serio. La versione desktop (che francamente è quella che più ci interessa quando si parla di ubuntu), presenterà numerose novità, alcune delle quali dovrebbero ulteriormente migliorare i risultati raggiunti con Jaunty.

Partiamo ad esempio dai tempi di boot che si spera possano ridursi ulteriormente fino ad infrangere il muro psicologico dei 25 secondi, tempo che ci si attende da una Ubuntu Jaunty installata su un comune netbook. A completare il quadro “boot” nel modo più appropriato aggiungiamo qualche colore e qualche animazione ottenuta probabilmente grazie a Plymouth, il sistema di boot grafico sviluppata da RedHat e già approdata da qualche mese su Fedora.

Data l’attuale tendenza che sta diffondendo linux nelle case di mezzo mondo grazie al fenomeno netbook, molta della enfasi infusa in ubuntu KK sarà rivolta a rendere il nostro Koala la creatura preferita da tutti i fortunati possessori di questi gingillosi minicomputer. Tanto per essere chiari, come risposta al geniale intuito e alla strategia dei creatori di ubuntu, la nuova creatura presenterà nella sua variante “netbook remix” un’interfaccia e un’ergonomia riveduta e corretta nonchè una compatibilità migliorata con tutti i modelli di netbook più conosciuti e famosi, come ad esempio il nuovo Dell mini.

Con Karmic Koala, assicura nuovamente il patrono di ubuntu Mark Shuttlework, inizieranno finalmente, inequivocabilmente,  certamente e di sicuro i lavori verso un complessivo nuovo look di ubuntu che si spera possa meglio rappresentare la bellezza e il profumo del succulento software libero, cucinato, speziato e sapientemente impreziosito dalla maestria e dal tocco magico degli esperti sviluppatori della distribuzione GNU/Linux più popolare.

L’annuncio di Mark Shuttleworth si conclude con l’invito a tutti gli interessati a partecipare al prossimo Ubuntu Developer Summit, che si terrà a Barcellona tra il 25 e il 29 di maggio.

L’annuncio ufficiale finora citato è pubblicato qui. Se sapete l’inglese e volete saperne di più (ad esempio della versione Server di cui ho deliberatamente scelto di non parlare) slurpatevelo da soli ;)

febbraio 22nd, 2009 @ 06:07 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , commenti [3]

Che il rinnovo grafico di ubuntu sia già iniziato?

A farmi avanzare questa ipotesi sono stati i nuovi CD di ubuntu che ho trovato quest’oggi nella mia bucalettere.

PICT0002.JPG
copertina e CD più eleganti e dal look decisamente più professionale
cd2.JPG

Come potete notare, i CD di shipit sfoggiano infatti una nua nuova grafica, decisamente più caratteristica e “audace” rispetto a quella delle precedenti versioni. Uno stile senza dubbio accattivante ed attraente. Speriamo che anche il tema grafico di nuova generazione rispecchi allo stesso modo questo desiderio di rinnovamento.

Intanto non ci rimane che incrociare le dita ;)

novembre 19th, 2008 @ 01:52 PM • Classificato in IMHO, NEWS • Tags: , , commenti [12]

Internet Explorer 8 utilizzerà webkit …ma forse anche no!

webkit_sicurezza.png
È di questi giorni la notizia che Microsoft sia interessata a Webkit come motore del suo Internet Explorer, storicamente basato sul motore di rendering Trident (MSHTML) in uso a partire da IE4. Nonostante tra IE7 e IE8 Microsoft si sia adoperata molto per rendere il suo browser sempre più aderente agli standard, l’adozione di Webkit sarebbe un grosso passo per Microsoft e per la salute mentale di molti sviluppatori web, che oggi devono fare i salti mortali per rendere compatibili le sempre piu complesse applicazioni web con i diversi motori in circolazione, di cui IE6 e IE7, lo ricordiamo, sono i meno W3C compliant. Webkit è un motore open source nato da una costola di KHTML e rifinito da Apple ed oltre ad essere il cuore di Safari, è stato adottato per il browser di Google, Chrome e sta rapidamente raccogliendo i favori anche del progetto GNOME, che vorrebbe utilizzarlo al posto di Gecko per il proprio browser Epiphany (se usate ubuntu potete installarlo cercando il pacchetto epiphany-webkit con synaptic). La notizia dell’interesse di Microsoft in Webkit è comparsa un po’ ovunque; anche TechCrunch e Geekissimo ne hanno parlato recentemente. La giornalista di ZDNET ed esperta di Microsoft Mary-Jo Foley, tuttavia, prende con le pinze le affermazioni di Steve Ballmer riguardo a Webkit. Il fatto che Ballmer dica che Webkit merita attenzione (per la sua velocità di rendering in particolare), scrive la giornalista, non significa necessariamente che Microsoft voglia adottarlo per Internet Explorer e in ogni caso, dato che IE8 si trova già in uno stadio avanzato di lavorazione, è praticamente sicuro che non vedremo Webkit in azione in Internet Explorer 8. Dato che IE8 è atteso per la fine del prossimo anno è molto difficile prevedere una versione 9 prima del 2010. Di conseguenza se anche Webkit venisse effettivamente adottato sarà meglio calmare i bollori ed attendere in posizione yoga per qualche anno. E mi raccomando incrociamo le dita, non è affatto detto che l’interesse di Ballmer si traduca in un’effettiva adozione!

novembre 9th, 2008 @ 04:17 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , , Nessun commento

Sicuro al 90%: EPSON ed HP venderanno GNU/Linux preistallato

Solo ieri ho dedicato un lungo post a DELL e alle sue offerte con GNU/Linux. A quanto pare questo mercato fa gola anche ad altri produttori internazionali.
Tux Journal segnala oggi che EPSON avrebbe deciso di lanciarsi sul mercato con una postazione fissa (Endeavor LX7800) e il laptop Endeavor LX1000.

Eccovi una foto dei due prodotti:

screenshot1.png

i prodotti della gamma endeavor di EPSON saranno probabilmente equipaggiati con la distribuzione
dal sapore “asiatico” Turbolinux.

 

L’interesse di epson al mercato GNU/Linux, non è tuttavia un caso isolato. Sempre secondo TuxJournal anche HP sarebbe seriamente intenzionata a lanciarsi sul mercato spingendo a quota 3 il numero di superstar dei produttori Hardware che sarebbero disponibili a preistallare GNU/Linux sui propri computer. A quanto pare, HP sarebbe interessata a preistallare ubuntu come già fa DELL sui propri PC Open.

Se questo dovesse davvero avvenire potremmo dare per assodato il fatto che GNU/Linux è pronto a concorrere per davvero alla conquista dei Desktop. Il pinguino si sta rapidamente emancipando, la conquista del mondo è sempre più vicina!

giugno 28th, 2007 @ 11:22 AM • Classificato in NEWS • Tags: , , , Nessun commento

GoOSe, il sistema operativo di Google

Che sarebbe successo prima o poi lo sapevamo tutti: google sarebbe uscita presto o tardi con un suo sistema operativo. In molti, tuttavia, si chiedevano quale forma avesse assunto questo fantomatico GoogleOS: sarebbe stato un pinguino o un sistema operativo nuovo, completamente indipendente da esistenti SO? Soprattutto una cosa ci chiedavamo più di tutte: ma perchè un sistema operativo da un’impresa che si è sempre occupata del solo web? Possibile che l’agguerrita concorrenza con M$ avrebbe portato google a snaturarsi, spostando la battaglia dal web al piano dei sistemi operativi?

Leggi tutto »

marzo 26th, 2007 @ 09:03 AM • Classificato in NEWS • Tags: , , , Nessun commento
post precedenti »
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff