L’ultimo regalo di SUSE

desktop-1-thumb.png
…. leggete tutto prima di commentare ;)

Non è più un segreto per nessuno, credo, quanto sia grande il mio amore per GNU/Linux e in particolare ubuntu, la distribuzione user-friendly per definizione che oltre ad essere libera e gratuita risulta essere anche la più supportata (grazie alla sua splendida ed enorme comunità) la più semplice da mantenere e configurare (ubuntu non è seconda a nessuno in quanto a riconoscimento automatico dell’hardware) e anche una delle più ricche in dotazione software.

Tutte queste caratteristiche mi convinsero qualche anno fa ad abbandonare la mia vecchia SuSE, l’ultima di una serie di versioni della distribuzione tedesca che mi battezzarono introducendomi al mondo di GNU/Linux.
È vero che da quei tempi, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. Nel frattempo SuSE si è venduta a Novell, (la quale si è parzialmente venduta a Microsoft qualche tempo fa (ma questa è un’altra storia)), che ha fatto di SuSE il suo core business raggiungendo uno strabiliante secondo posto in classifica nella top 100 di distrowatch.

Preso atto di queste “vere verità”, ieri, preso da un raptus di malinconia, ho deciso di preparare la mia VirtualBox, caricarci SuSE 11.0 e…

Leggi tutto »

novembre 19th, 2008 @ 01:59 AM • Classificato in ARTWORK, IMHO • Tags: , , , , , commenti [10]

Migliorare l’usabilità di GIMP: ci stiamo pensando!

…O meglio lo stanno facendo i molti sviluppatori di questo fiore all’occhiello opensource per il ritocco di fotografie. Le proposte sono molte, alcune molto interessanti. In particolare a me piace molto questa idea, che propone di trasformare la discussa e decisamente zoppicante interfaccia utente di GIMP in un sistema maggiormente integrato e di rapida assimilazione. Guardate e godete:

Gimp.2.6_by_Grabarz_thumb.png

Un’interfaccia pulita e integrata, costruita sul modello dei vecchi prodotti macromedia. Che ne pensate?

Giusto perchè mi interessano queste cose, eccovi le motivazioni che mi portano a spezzare una lancia a favore di questa proposta

1) Pannelli organizzati e non più svolazzanti: lavorare in gimp a volte è davvero caotico. Migliaia di pannellini e pannelloni disposti sullo schermo in modo disordinato e disorganizzato rendono più difficile l’individuazione dello strumento adatto e spesso ingombra tutto lo spazio disponibile. Molto spesso addirittura questi strumenti si ritrovano ad essere in secondo piano rispetto alle finestre di lavoro, il che rende se possibile ancora più caotica l’elaborazione immagini. Questo sistema permette all’utente di ritrovarsi in un ambiente di lavoro organizzato e pulito in cui è possibile concentrarsi sul lavoro da fare e non sulla disposizione dei pannellini.

2) Menù unificati: basta con dieci finestrelle con dieci menù. A che serve avere più di un menù utente? Questa soluzione semplifica anche questo aspetto della antiergonomica veste di GIMP

3) Mantenimento dei tool originali: questa caratteristica non trasformerà GIMP in un clone di Photoshop. Chi sa già usare GIMP potrà continuare ad usarlo senza problemi mentre la nuova interfaccia potrà rendere più semplice per i nuovi utenti l’apprendimento del nuovo applicativo. Naturalmente il progetto Gimpshop potrebbe comunque avvantaggiarsi di questa nuova interfaccia, che lo renderà ulteriormente più simile alla sua controparte closed source.

4) Utilizzo delle tabs: le tab hanno dimostrato di essere la soluzione più adatta in svariati campi in cui è necessario gestire molteplici finestre. Firefox quando è nato ha fatto del tabbrowsing una delle sue principali caratteristiche, così come Pidgin, amsn e diversi client di messaggistica istantanea stanno facendo in questi mesi. Perchè non applicare questo principio anche nel campo del fotoritocco?

Queste sono solo alcune delle motivazioni che mi fanno scalpitare per questa proposta, che spero venga accettata e realizzata il piu presto possibile. Se volete contribuire al ridisegno della GUI di gimp potete consultare le seguenti risorse:

settembre 17th, 2007 @ 03:52 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , commenti [3]
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff