Pregiato software libero per tutti i palati su Zentu.net

screenshot1.png

Nonostante io continui a sostenere che il miglior modo per scoprire e godere di tutti gli squisiti aromi del software libero sia installare una pregiata distribuzione GNU/Linux e gettarsi nell’esplorazione selvaggia, se non potete o non volete per motivi particolari abbandonare il vostro sistema operativo di sempre o se magari avete poco tempo e volete trovare un’applicazione open che faccia al caso vostro ora e subito, forse quello di cui avete bisogno potrebbe essere un catalogo dei piu noti software opensource liberamente scaricabili dalla rete. Da oggi la risposta a questa esigenza c’è, e si chiama Zentu.net

Zentu.net è un portale che agli ubuntisti ricorderà più o meno il famoso installer “Aggiungi/Rimuovi…” che abita ormai da tempo il nostro menù “Applicazioni” in GNOME.

Zentu è infatti di un catalogo software online, che raggruppa tutti i più famosi e pregiati programmi opensource in pratiche categorie che vanno dai giochi alle applicazioni per la grafica 3D. Ogni programma è catalogato e corredato da semplici descrizioni che potranno aiutarvi nella ricerca e nella selezione del software di cui avete bisogno. Dopo esservi registrati, degli appositi link vi permetteranno poi di scaricare il programma sul vostro computer e di eseguirlo, ma potrete anche lasciare un commento o una piccola recensione per consigliare e promuovere i vostri programmi preferiti.

Zentu non classifica purtroppo i software per sistema operativo. Nelle cateogorie troverete infatti software Linux, OSX o Windows mescolati. Questo suggerisce che forse l’intento dei creatori del portale non consisteva esattamente nel voler fornire un catalogo software per un unico sistema operativo target, ma nel far conoscere i migliori prodotti opensource, solitamente molto meno pubblicizzati (con qualche rara eccezione) rispetto alle controparti proprietarie.

In definitiva, non posso che consigliare a tutti una capatina su Zentu. Chissà mai che non possiate trovarci anche voi la killer application che stavate aspettando!

novembre 9th, 2008 @ 09:29 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , Nessun commento

Condividere dati tra partizioni Windows e Linux

Fino a qualche anno fa, condividere dati tra sistemi windows e linux in condizione di coesistenza è stato un problema con cui molti pionieri e aspiranti neopinguinari si sono dovuti confrontare. La soluzione più in voga, prima che il kernel supportasse nativamente la lettura e la scrittura delle partizioni NTFS usate dai sistemi Windows, consisteva nella creazione di una partizione FAT32 condivisa sulla quale sia GNU/Linux che Windows potessero registrare i propri dati.

Nonostante sia ancora convinto della bontà di questo approccio, vorrei oggi rendervi partecipi di un’interessante scoperta di questi ultimi giorni. Vi siete mai trovati nel bel mezzo di una sessione di Windows ad aver bisogno di un file che avevate lasciato sul Desktop di ubuntu? Io si, praticamente SEMPRE. Utilizzando Windows molto di rado, quasi tutto quello su cui sto lavorando rimane sulla mia scrivania di GNOME fino a lavoro ultimato.

A quanto pare però, la tecnologia proprietaria di Windows non è ancora abbastanza intelligente da riconoscere, montare e leggere tutte le partizioni presenti sull’hard disk (diciamo pure che si tratta del tipico comportamento "da struzzo" adottato dai concorrenti proprietari) e per noi linuxari questo significa dover riavviare il computer in modalità linux, savare i dati sulla partizione condivisa o su un supporto removibile (in FAT32 o NTFS) e poi riavviare nuovamente in windows.

Fortunatamente, qualche anima pia ha voluto una volta per tutto mettere una pezza sull’indolenza di Microsoft producendo una praticissima plugin capace di risvegliare dalla cecità il vostro sistema windows. Grazie a questa pratica componente aggiuntiva, infatti, windows diventerà capace di leggere e scrivere su partizioni ext2 ed ext3, risolvendo una volta per tutte l’annoso problema della condivisione dei dati tra sistemi in dual boot.

Interessati?

La plugin è scaricabile gratuitamente da QUI. Non si tratta purtroppo di software libero ma di un semplice freeware … poco male, in questo caso prevenire l’esaurimento nervoso è prioritario! (la salute viene prima di tutto!)
Eccovi uno screenshot (guardatevelo bene, non capita spesso di vedere uno screenshot di windows su questo blog!)

ext4win_thumb.png

Come vedete nonostante la plugin sia installata e funzioni correttamente, windows conserva qualche reticenza a riconoscere la partizione. Eh, si…. l’invidia è proprio una brutta bestia!

 

marzo 31st, 2008 @ 06:03 PM • Classificato in GUIDE • Tags: , , commenti [4]

PDF da brivido per gli utenti Windows

bug_1.png 

Se nonostante quel che leggete su queste pagine siete ancora utenti del sistema operativo per perdenti e clienti di Micro$oft, continuate a stare all’erta ed evitate per quanto possibile di aprire PDF.  È stata di fatti scoperta una pesante falla, classificata come critica dai tecnici di Adobe che metterebbe in pericolo il vostro sistema semplicemente aprendo un documento in questo formato.
Per il momento Adobe non ha ancora fatto nulla per chiudere la presente falla, per cui… state all’erta.
Ricordo che questa falla rende vulnerabile i soli utenti windows, quindi tutti voi che già siete passati al pinguino stappatevi una birra e brindate alla salute di Steve Ballmer, autore di queste perle di saggezza!

ottobre 9th, 2007 @ 10:25 PM • Classificato in NEWS • Tags: , commenti [2]

Utenti windows in allarme, 10′000 siti italiani infetti da supervirus.

Eh? Siate sinceri! un virus così non lo vorreste anche voi?Ne parlano PC al sicuro, Punto informatico, Il Disinformatico, Slashdot, The Register, Websense, Trend Micro e ZDNet: L’Italia è da sabato sotto un massiccio attacco informatico. L’attacco è rivolto ai server prevalentemente italiani che utilizzano Microsoft Information Server i quali infettano i siti web ospitati sui propri hard disk per poi colpire i navigatori Windows che navigano (con qualunque browser) sulle pagine infette senza le opportune difese. Utenti UNIX, Mac OSX e Linux sono invece al sicuro.

Secondo quanto riferito da Paolo Attivissimo, il virus avrebbe infettato circa 10′000 siti web e il provider maggiormente colpito sarebbe Aruba.
Nessun sito è da considerarsi sicuro: risultano infatti coinvolti anche rispettabilissimi siti commerciali e di pubbliche amministrazioni.

Chi usa Windows dovrebbe aggiornare appena possibile il proprio antivirus e tutti i programmi che interagiscono con internet oltre al proprio sistema operativo, perchè l’attacco sfrutterebbe anche falle in Apple Quicktime e WinZip.

Symantec ha inoltre stilato un elenco di alcuni siti compromessi dall’attacco in corso.

Se siete stufi di queste storie, il migliore consiglio che posso darvi è quello di fare un bel backup dei vostri dati e di provare ad installare una distribuzione linux user friendly: io naturalmente consiglio ubuntu. Direte addio a tutte queste menate di sicurezza, alle schermate blu, ai vari AntiVirus e Anti Spyware e godrete al meglio del vostro computer in modo semplice e gratuito :)

 

giugno 19th, 2007 @ 03:44 PM • Classificato in NEWS • Tags: , , commenti [4]

InfraRecorder, l’alternativa Opensource a Nero… per Windows

Dopo tanto parlare di linux, ho deciso di farmi perdonare da coloro che ancora usano il sistema operativo per perdenti recensendo per loro un software davvero interessante e che sicuramente piacerà. XD

NO, non sto per svelarvi le ultime tecniche di craccaggio di Flight Simulator, ma una via opensource e gratuita alternativa a Nero per masterizzare… la copia di ubuntu che installerete nonappena feisty sarà rilasciata :D

Naturalmente sto scherzando (anche se in ogni storiella c’è sempre un fondo di verità :P ), la soluzione che vi propongo oggi vi permette ovviamente di masterizzare qualsiasi cosa voi desideriate, dai CD dati ai DVD video dual layer, e tutto grazie ad un’interfaccia grafica semplice e per chi usa nero, molto familiare.

InfraRecorder600

 Quando wine fa miracoli…

Leggi tutto »

aprile 17th, 2007 @ 11:52 AM • Classificato in NEWS • Tags: , commento [1]
post precedenti »
Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff