Vuze in tutta la sua gloria anche su Intrepid Ibex

vuze40

È vero, di client torrent su GNU/Linux ce ne sono davvero tantissimi. Esistono soluzioni minimaliste, come l’ottimo Transmission, esistono client più complessi come il mitico Deluge, ed esistono i media player di nuova generazione come Miro, che da qualche tempo si sono modernizzati, consentendo di scaricare trasmissioni  in alta definizione grazie al supporto del protocollo bittorrent. Esistono poi le soluzioni per veri intenditori concepite per chi vuole il massimo dal proprio client torrent e che si aspetta che quest’ultimo non solo sfrutti fino all’ultimo kilobit la banda a propria dispozione, ma anche che dia da mangiare al gatto, che porti i figli a scuola e che nel frattempo ci intrattenga con qualche barzelletta.

Se siete tra questi ultimi la soluzione per voi si chiama quasi sicuramente “ospedale psichiatrico”, ma se solo potete accettare di rinunciare a qualcuna di queste feature strampalate molto probabilmente potete cavarvela installando Vuze sul vostro computer.

Per chi non lo conoscesse, Vuze on è altro che il nuovo nome di uno dei client bittorrent multipiattaforma più conosciuti al mondo, ovvero Azureus. Basato su Java (il che contribuisce a spiegare il perchè di Azureus/Vuze sono disponibili versioni per Windows, MacOSX e GNU/Linux) e completamente opensource, Azureus è uno di quei client bittorent che dopo aver raggiunto l’apice delle prestazioni raggiungibili per un client P2P (nessun client a tuttoggi riesce a scaricare con la sua efficienza) ha deciso di implementare nuove funzioni per trasformarsi in qualcos’altro, ovvero in una soluzione ibrida, a metà strada tra il classico client standalone come Deluge e i media player come Miro.

Ecco alcune features introdotte anche su linux nelle nuove versioni di Vuze

  • Cercare contenuti in alta definizione utilizzando il Vuze HD Network
  • Cercare altri contenuti sul web usando un motore di ricerca basato su metadati
  • Nuova interfaccia utente, semplificata e dalla forte vocazione multimediale
  • Ottimizzazione del già ottimo sistema di gestione dei flussi di dati, delle code e delle priorità

Tutto questo è naturalmente gratis e disponibile anche via Synaptic. Tuttavia per qualche strano motivo, la versione nei repository di ubuntu risulta priva di quasi tutte le feature che rendono il nuovo Vuze un prodotto del tutto diverso al tradizionale Azureus 2.x a cui eravamo abituati. Per fortuna ubuntu-geek ha pubblicato un howto a prova di niubbo che vi permette di usare Vuze in tutta la sua gloria senza dover aspettare il rilascio di ubuntu Jaunty. Che aspettate? Accattatevillo! Non ve ne pentierete ;)

Post (forse) correlati:

    Nessun post correlato

Condividi questo articolo:

  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Twitter
  • Ping.fm
  • FriendFeed
  • LinkedIn
  • Wikio
  • MySpace
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • Live
  • MSN Reporter
  • Netvibes
  • PDF
  • email
marzo 3rd, 2009 @ 12:54 AM • Classificato in GUIDE • Tags: , , , commento [1]

1 commento

FedericoNo Gravatar said,

Commento • marzo 3, 2009 @ 4:32 pm

Bel programma azureus/vuze. Peccato però che sia davvero troppo pesante e impalli pesantemente la cpu. Quindi per ora resto all’ottimo deluge.
Ciaop

Rispondi

RSS feed dei commenti a questo articolo. TrackBack URI

Lascia un commento

Tutti i contenuti di Neffscape sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo Creative Commons Attribution non commercial share alike 3.0.
• Neffscape è un sito pensato, creato e mantenuto da Marco Boneff